202102.23
0

Sgravio fiscale. Lo sgravio impone il rimborso delle sanzioni versate (nota a Cass. 3984/2021)

Nell’ordinanza n. 3984 del 2021 la Corte di Cassazione da un lato conferma che la definizione agevolata delle sanzioni amministrative ex art. 17, comma 2, del d.lgs. 18 dicembre 1997, n. 472, definisce irrevocabilmente ogni questione inerente l’aspetto sanzionatorio del rapporto tributario in contestazione, precludendo all’Amministrazione finanziaria di irrogare maggiori sanzioni ed al contribuente di…

202102.16
0

Cass., sez. trib., 16 febbraio 2021 (ord.), n. 3984 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. ZOSO Liana Maria Teresa – Presidente – Dott. BALSAMO Milena – rel. Consigliere – Dott. FASANO Anna Maria – Consigliere – Dott. CATALLOZZI Paolo – Consigliere – Dott. D’ORIANO Milena – Consigliere – ha pronunciato…

202102.06
0

Conciliazione inattuabile per i crediti inesistenti. Da valutare per la notifica viziata

In base all’interpretazione elaborata dall’Agenzia delle Entrate, la controversia avente ad oggetto l’atto di recupero di un credito inesistente, utilizzato in compensazione, non può essere definita tramite conciliazione giudiziale, mentre la convenienza alla definizione della lite deve essere oggetto di valutazione caso per caso quando sia eccepito un vizio di notifica di un atto impositivo….

202102.05
0

Procedure concorsuali: il credito fiscale futuro può essere ceduto prima della chiusura delle attività di liquidazione (nota a Cass. 2608/2021)

Nella sentenza n. 2608 del 2021, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno enunciato il seguente principio di diritto: «In tema di circolazione dei crediti delle procedure concorsuali, posto che il credito IRES da eccedenza d’imposta versata a titolo di ritenuta d’acconto nasce in esito e per l’effetto del compimento delle attività di liquidazione,…

202101.27
0

Contenzioso tributario: i costi della diversa attività individuale degli associati non possono essere imputati allo studio legale (nota a Cass. 1290/2021)

Nell’ordinanza n. 1290/21 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione cassa con rinvio la sentenza di gravame con la quale sono stati ritenuti legittimi gli avvisi di accertamento emessi per il periodo di imposta 2005 nei confronti di una associazione professionale (uno studio legale) e di ciascun professionista associato (due avvocati) sulla base delle risultanze…

202101.26
0

Cass., sez. trib., 26 gennaio 2021 (ord.), n. 1290 (testo)

Corte di Cassazione, sez. V Civile, ordinanza 20 ottobre 2020 – 26 gennaio 2021, n. 1290Presidente Napolitano – Relatore Guida Rilevato che: lo Studio V. & Associati degli avv.ti G.V. e S.V. , e ciascuno degli associati, cioè V.G. e V.S. , impugnarono, innanzi alla Commissione tributaria provinciale di Milano, gli avvisi di accertamento, ai…

202101.21
0

Riscossione esattoriale: l’ipoteca non può essere iscritta se il debito non supera il limite previsto per l’espropriazione (nota a Cass. 993/2021)

Nell’ordinanza n. 993/21 la Corte di Cassazione cassa con rinvio la sentenza con la quale è stata annullata la condanna dell’Agente della riscossione al risarcimento dei danni procurati a un contribuente mediante iscrizione ipotecaria per debiti tributari di importo inferiore al limite ratione temporis vigente, confermando che l’ipoteca esattoriale ex art. 77, d.p.r. 29 settembre…

202101.20
1

Cass., sez. I civ., 20 gennaio 2021 (ord.), n. 993 (testo)

Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza 13 novembre 2020 – 20 gennaio 2021, n. 993Presidente Genovese – Relatore Scalia Fatti di causa Con sentenza n. 884 del 2015, pubblicata il 29 aprile 2015, il Tribunale di Siracusa, in accoglimento dell’impugnazione proposta da Serit Sicilia S.p.A., ha riformato la sentenza n. 86 del 2011 con…

202012.18
0

Rimborso IVA. Il cessionario recupera l’IVA dall’Erario se il cedente fallisce (nota a Cass. 27649/2020)

Nella sentenza n. 27649 del 2020 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione afferma che il cessionario, che abbia effettuato il pagamento dell’IVA in rivalsa, ha, in ogni caso, il diritto di rivolgersi direttamente all’Amministrazione finanziaria ai fini del rimborso quando il cedente è fallito, perché il recupero del credito nei confronti di tale ultimo…

202012.17
0

Riscossione: il coobbligato può impugnare la cartella esattoriale per i debiti della società? (nota a Cass. 28709/2020)

Nella sentenza n. 28709/2020 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno enunciato il seguente principio di diritto: «In tema di riscossione ed esecuzione a mezzo ruolo di tributi il cui presupposto impositivo sia stato realizzato dalla società e la cui debenza risulti da un avviso di accertamento notificato alla società e da questa non…

202012.16
0

Cass., sez. unite civ., 16 dicembre 2020, n. 28709 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. SPIRITO Angelo – Primo Presidente f.f. – Dott. MANNA Felice – Presidente di Sez. – Dott. TRIA Lucia – Presidente di Sez. – Dott. TORRICE Amelia – Consigliere – Dott. FERRO Massimo – Consigliere…

202012.03
0

Cass., sez. trib., 3 dicembre 2020, n. 27649 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. VIRGILIO Biagio – Presidente – Dott. MANZON Enrico – Consigliere – Dott. PERRINO Angelina – Maria – Dott. NONNO Giacomo Maria – rel. Consigliere – Dott. TRISCARI Giancarlo – Consigliere – ha pronunciato la seguente:…

202011.23
0

Previdenza forense: contributi previdenziali prescritti e decadenza dell’Agente di riscossione dal diritto al discarico (nota a Cass. 26531/2020)

Nella sentenza n. 26531 del 2020 la Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione rigetta il ricorso di Cassa Forense contro la sentenza di gravame di conferma della revoca del decreto ingiuntivo emesso contro l’Agente della riscossione per il pagamento di contributi previdenziali iscritti a ruolo “suppletivo” 1998 e ruolo “ordinario” 1999 e non incassati…

202011.20
0

Cass., sez. III civ., 20 novembre 2020, n. 26531 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. DE STEFANO Franco – Presidente – Dott. OLIVIERI Stefano – rel. Consigliere – Dott. SCARANO Luigi Alessandro – Consigliere – Dott. FIECCONI Francesca – Consigliere – Dott. MOSCARINI Anna – Consigliere – ha pronunciato…

202011.18
0

Accertamento presuntivo: la perdita sistematica può giustificare la rettifica analitico-induttiva (Cass. 25362/2020)

Nell’ordinanza n. 25362 del 2020 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione si allinea all’orientamento della giurisprudenza di legittimità secondo cui, nell’accertamento analitico-induttivo ex art. 39, comma 1, lett. d), d.p.r. 29 settembre 1973, n. 600, l’attendibilità della contabilità non è garantita dalla sua correttezza formale e conferma che l’anomalia della condotta economica del contribuente…

202010.30
0

Ipoteca esattoriale: i beni del fondo patrimoniale non sono sempre aggredibili dal Fisco (nota a Cass. 23253/2020)

Nell’ordinanza n. 23253 del 2020 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione conferma che l’iscrizione ipotecaria di cui all’art. 77, d.p.r. n. 602 del 1973 è ammissibile anche sui beni facenti parte di un fondo patrimoniale alle condizioni indicate dall’art. 170 c.c., sicché è legittima solo se l’obbligazione tributaria sia strumentale ai bisogni della famiglia…

202010.23
0

Cass., sez. trib., 23 ottobre 2020 (ord.), n. 23253 (testo)

FattoSVOLGIMENTO DEL PROCESSO G.A. ha impugnato, davanti alla Commissione tributaria di primo grado di Bolzano, l’ipoteca iscritta su alcuni beni di sua proprietà dal concessionario per la riscossione a garanzia del credito portato da varie cartelle di pagamento, pari ad Euro 57.529,78, oltre sanzioni ed interessi, rappresentandone l’illegittimità in quanto posta in essere su immobili…

202010.19
0

Redditometro: il maggior reddito da partecipazione societaria non batte il sintetico (nota a Cass. 21412/2020)

Nell’ordinanza n. 21412 del 2020 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione si pronuncia in merito alla possibilità di superare le risultanze del c.d. “redditometro” di cui all’art. 38, comma 4, d.p.r. 29 settembre 1973, n. 600 invocando quale prova contraria la disponibilità del maggior reddito accertato in capo a una società a ristretta base…

202010.06
0

Cass., sez. trib., 6 ottobre 2020 (ord.), n. 21412 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. SORRENTINO Federico – Presidente – Dott. LOCATELLI Giuseppe – Consigliere – Dott. CRUCITTI Roberta – Consigliere – Dott. FEDERICI Francesco – Consigliere – Dott. DI MARZIO Paolo – rel. Consigliere – ha pronunciato la seguente:…

202009.28
0

Minusvalenze da partecipazioni: in quali casi opera il regime transitorio della Riforma del 2003? (nota a Cass. 19286/2020)

Nella sentenza n. 19286 del 2020 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ha escluso che sia applicabile la disposizione transitoria di cui all’art. 4, comma 1, lett. d), d.lgs. n. 344 del 2003 alle minusvalenze di cui al previgente art. 96 bis, comma 5, Tuir determinate da distribuzione di utili soggetti al regime cosiddetto…