201409.12
0

Processo tributario: il “Pacchetto Giustizia” dimezza la sospensione feriale (art. 16 d.l. 132/2014)

Con il pacchetto Giustizia il Governo mira a rendere la giustizia efficiente e di qualità. Il dimezzamento della sospensione feriale dei termini processuali è considerato uno dei passi verso questo obiettivo: il provvedimento prevede, infatti, che dal 2015 il periodo feriale sia ridotto all’intervallo di tempo che va dal 6 al 31 agosto di ogni…

201409.11
0

Processo tributario: il “Pacchetto Giustizia” restringe la compensazione delle spese per scoraggiare liti pretestuose (art. 13 d.l. 132/2014)

Tra gli interventi contenuti nel Pacchetto Giustizia che troveranno applicazione anche nel processo tributario c’è la modifica alla disciplina codicistica della compensazione delle spese processuali: vengono ristretti i presupposti dell’istituto per contrastare l’abuso di tale potere discrezionale da parte dell’organo giudicante e, per tale via, scoraggiare le liti meramente strumentali e dilatorie. La lettura dell’intero…

201408.07
0

Operazioni inesistenti: l’ufficio deve fornire elementi gravi precisi e concordanti (nota a Cass. 16338/2014)

Con la sentenza n. 16338/2014, la Corte di Cassazione ha affrontato le questioni della ripartizione dell’onere della prova e dei mezzi di prova fruibili in caso di contestazione della detrazione dell’IVA afferente a fatture di acquisto relative ad operazioni asseritamente inesistenti. (Cass., sez. trib., 17 luglio 2014, n. 16338) Confermando la pronuncia di prime cure,…

201408.06
0

Statuto dei diritti del contribuente: l’interpello deve precedere la condotta del contribuente (nota a Cass. 16331/2014)

L’istanza di interpello ordinario previsto dallo Statuto dei diritti del contribuente deve necessariamente precedere la condotta tenuta dal contribuente nell’esercizio della propria attività; solo in tal caso si può giustificare l’efficacia vincolante dell’interpretazione fornita. (Cass., sez. trib., 17 luglio 2014, n. 16331) La Commissione tributaria regionale dichiarava la legittimità dell’avviso di accertamento con il quale…

201407.23
0

Statuto dei diritti del contribuente: è illegittimo l’atto impositivo relativo ad un anno diverso da quello oggetto della verifica (nota a CTR Emilia Romagna 841/2014)

È illegittimo, per violazione del principio del contraddittorio, l’avviso di accertamento relativo ad un periodo d’imposta diverso rispetto a quello oggetto della verifica. Lo ha ribadito la CTR Emilia Romagna nella sentenza n. 841/7/2014. (Comm. trib. reg. Emilia Romagna, sez. VII, 7 maggio 2014, n. 841) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di…

201407.14
0

Processo tributario: in caso di ricorso cumulativo, il contributo unificato è calcolato sui singoli atti impositivi (nota a CTP Prato 136/2014)

Il contributo unificato deve essere calcolato non sul valore totale degli avvisi di accertamento impugnati con ricorso cumulativo, ma sul valore di ciascun atto impositivo: tale soluzione consente anche di ostacolare manovre elusive del contribuente, impedendogli di conseguire un arbitrario risparmio tributario mediante le proprie scelte processuali. (Comm. trib. prov. Prato, sez. III, 16 maggio…

201406.24
0

Incentivi all’esodo: il termine per il rimborso decorre dal versamento (nota a Cass. SSUU 13676/2014)

Con la sentenza n. 13676 del 2014, le Sezioni Unite hanno risolto la questione della individuazione del dies a quo nel computo del termine per la presentazione delle istanze di rimborso aventi ad oggetto somme versate per il pagamento di tributi dichiarati incompatibili con il diritto europeo. (Cass., sez. unite civ., 16 giugno 2014, n….

201406.19
0

Accertamento tributario: niente contraddittorio nelle verifiche a tavolino (nota a Cass. 13588/2014)

Il termine di 60 giorni previsto dallo Statuto dei diritti del contribuente non deve essere rispettato in caso di controlli “a tavolino”. Lo ha affermato la Corte di Cassazione nella sentenza n. 13588 del 2014. (Cass., sez. VI civ. – T, 13 giugno 2014, n. 13588) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di…

201406.17
0

Processo tributario: il reclamo non interferisce nelle rettifiche delle società di capitali a base ristretta (nota a Corte Cost. 176/2014)

Con l’ordinanza n. 176/2014, la Corte Costituzionale ha escluso che ricorra un’ipotesi di litisconsorzio necessario nei rapporti tra il processo relativo agli utili extracontabili accertati nei confronti di una società di capitali a base ristretta – senza obbligo di previo reclamo – e quello relativo al maggior reddito accertato in capo al socio – preceduto…

201406.05
0

Sanzioni tributarie: Strasburgo applica il principio del ne bis in idem (nota a Corte Edu, 20 maggio 2014, ricorso n. 11828/11, causa Nykänen contro Finlandia)

La Corte di Strasburgo ha verificato se il principio del ne bis in idem sia violato nel caso in cui l’ordinamento interno preveda l’irrogazione di sanzioni sia amministrative sia penali in relazione al medesimo illecito tributario. (Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, sentenza del 20 maggio 2014, ricorso n. 11828/11, causa Nykänen contro Finlandia) Il caso…

201405.28
0

Reati tributari: la Cassazione precisa i criteri della competenza territoriale (nota a Cass. 20505/2014)

La Corte di Cassazione ha individuato il criterio per determinare la competenza per territorio con riferimento all’ipotesi in cui le fatture per operazioni inesistenti siano state emesse in luoghi rientranti in diversi circondari nel corso di più di un periodo di imposta. (Cass., sez. III pen., 19 maggio 2014, n. 20505) La lettura dell’intero articolo…

201405.23
0

Reati tributari: la sede legale fittizia è scalzata da quella effettiva (nota a Cass. 20504/2014)

Per i delitti in materia di dichiarazione, è competente il giudice del luogo in cui la persona giuridica ha la sede effettiva quando sia provato che la sede legale è meramente fittizia. (Cass., sez. III pen., 19 maggio 2014, n. 20504) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di “Ipsoa Quotidiano“. Per ulteriori informazioni…

201405.21
0

Accertamento tributario: la donazione al coniuge dell’immobile da espropriare è interposizione (nota a Cass. 9905/2014)

L’Amministrazione finanziaria può recuperare a tassazione la plusvalenza determinatasi a seguito di procedura di esproprio anche nel caso in cui l’immobile sia stato donato dal contribuente al coniuge. (Cass., sez. VI civ. T, 7 maggio 2014 (ord.), n. 9905) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di “Ipsoa Quotidiano“. Per ulteriori informazioni cliccare qui.

201404.16
0

Elusione tributaria: l’abuso del diritto è penalmente irrilevante (nota a Cass. 15186/2014)

La Corte di Cassazione torna ad affrontare la questione della rilevanza penale delle condotte elusive osteggiate dal principio di matrice pretoria del divieto di abuso del diritto. (Cass., sez. III pen., 3 aprile 2014, n. 15186) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di “Ipsoa Quotidiano“. Per ulteriori informazioni cliccare qui.

201404.15
0

Reati tributari: la crisi di liquidità deve essere allegata e provata dal contribuente (nota a Cass. 15176/2014)

Esclusa la punibilità del contribuente che abbia omesso il versamento dei tributi perché in crisi di liquidità; a suo carico l’onere di allegare e provare due elementi, ossia che tale situazione non gli è imputabile e che non sia stato altrimenti possibile reperire le risorse necessarie a consentire il corretto e puntuale adempimento del debito…

201404.08
0

Elusione tributaria: il risparmio fiscale deve essere “indebito” (nota a Cass. 6415/2014)

Vi è elusione soltanto qualora sia dimostrato che il vantaggio tributario conseguito è “indebito”, vale a dire contrario alla ratio della disciplina che lo contempla. (Cass., sez. VI civ. T, 19 marzo 2014 (ord.), n. 6415) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di “Ipsoa Quotidiano“. Per ulteriori informazioni cliccare qui.

201404.02
0

Accertamento tributario: un modesto scostamento non integra le “gravi incongruenze” (nota a Cass. 6389/2014)

Gli accertamenti fondati sul metodo analitico-induttivo possono essere giustificati sulla base di “gravi incongruenze” tra i ricavi dichiarati e quelli “fondatamente desumibili dalle caratteristiche e dalle condizioni di esercizio della specifica attività svolta”. Tale discrasia è rilevante soltanto qualora raggiunga livelli di abnormità ed irragionevolezza tali da inficiare l’attendibilità di una contabilità regolarmente tenuta. (Cass.,…

201402.27
0

Procedimento tributario: dall’Unione Europea nuovo impulso alla tutela del contribuente (nota a conclusioni dell’Avvocato generale Wathelet nelle cause riunite C-129/13 e C-130/13, 25 febbraio 2014)

Le argomentazioni dell’Avvocato generale UE nelle conclusioni relative alle cause riunite C-129/13 e C-130/13 possono essere utilizzate per rileggere alcune questioni procedimentali interne oggetto di dibattito: l’obbligatorietà del contraddittorio endoprocedimentale, le conseguenze della sua omissione e l’accertamento anticipato. (Conclusioni dell’Avvocato generale Wathelet nelle cause riunite C-129/13 e C-130/13, 25 febbraio 2014) La lettura dell’intero articolo…

201402.21
0

Irap: beni strumentali e collaboratori esterni integrano “autonoma organizzazione” (nota a CTR Lazio 437 e 443/2014)

Non è tenuto al pagamento dell’Irap il professionista, nella specie un commercialista, che non sostiene costi per dipendenti e che non ha un registro dei beni ammortizzabili. (Comm. trib. reg. Lazio – Roma, sez. XXIX, 28 gennaio 2014, n. 437) (Comm. trib. reg. Lazio – Roma, sez. XXXV, 28 gennaio 2014, n. 443) La lettura…

201402.07
0

Processo tributario: alle Sezioni Unite le sentenze “copia&incolla” (nota a Cass. 1531/2014)

La sezione tributaria della Corte di Cassazione ha rimesso alle Sezioni Unite la questione relativa alla legittimità del provvedimento giurisdizionale motivato mediante trasposizione passiva del testo di un atto di parte (inclusi i refusi). (Cass., sez. trib., 27 gennaio 2014 (ordinanza interlocutoria), n. 1531) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di “Ipsoa Quotidiano“….

201401.28
0

Condono: l’avviso di accertamento è “notificato” alla data di spedizione (nota a Cass. 351/2014)

La notifica degli avvisi di accertamento deve ritenersi perfezionata alla data di spedizione e non a quella di ricezione. (Cass., sez. VI civ. – T, 10 gennaio 2014 (ord.), n. 351) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di “Ipsoa Quotidiano“. Per ulteriori informazioni cliccare qui.