200707.24
0

Cass., sez. trib., 28 luglio 2006, n. 17229 (massima)

Non è censurabile in sede di legittimità la decisione, immune da vizi logici, con cui il giudice d’appello ha ritenuto illegittimo l’accertamento fondato esclusivamente su studi di settore che prescindono totalmente dalla realtà aziendale. Gli studi di settore previsti dall’art. 62 bis, d. l. 30 agosto 1993, n. 331, convertito, con modificazioni, nella l. 29…

200707.22
0

Gli accertamenti standardizzati: la cosiddetta “Visentini-ter”

SOMMARIO: 1. Presupposti per l’applicazione del regime forfetario (1° comma). – 1.1. Calcolo dei limiti di ammissione ai regimi semplificati di contabilità (art. 18, d.p.r. 29 settembre 1973, n. 600). – 1.2. Inapplicabilità del regime forfetario al fallimento. – 2. Facoltà di opzione per il regime ordinario (16° comma). – 2.1. Trasformazione di una società…

200703.24
0

Cass., sez. trib., 28 luglio 2006, n. 17229 (testo)

(Omissis) – Svolgimento dei fatti. – 1. Il 4 ottobre 2004 è notificato a I. D. di M. M. C. & C. s.n.c. un ricorso dell’Amministrazione finanziaria per la cassazione della sentenza indicata in epigrafe, che ha rigettato l’appello dell’Ufficio tributario contro la sentenza della Commissione tributaria provinciale di Campobasso n. 225/04/98, che aveva accolto…

200611.17
0

Comm. trib. prov. Bari, sez. VIII, 12 maggio 2006, n. 24 (testo)

(Omissis). – Svolgimento del processo. – Con ricorso notificato all’Agenzia delle Entrate di Bari 1, a mezzo raccomandata con a. r., il 21/6/2005, depositato presso questa Commissione Tributaria Provinciale il successivo 20/7/2005, il Sig. (omissis) impugnava l’avviso di accertamento n. (omissis), con il quale era stato accertato che, per il periodo d’imposta 2000, i ricavi…

200611.17
0

Comm. trib. prov. Bari, sez. VIII, 12 maggio 2006, n. 24 (massima)

In tema di motivazione dell’avviso di accertamento, il richiamo alle disposizioni di cui all’art. 62 – sexies, d. l. 30 agosto 1993, n. 331, è sufficiente per rendere edotto il contribuente del fatto che l’ufficio ha proceduto all’accertamento del maggior reddito sulla base delle risultanze degli studi di settore. Ove sussistano gravi incongruenze tra i…

200611.17
0

Comm. trib. prov. Macerata, sez. III, 17 maggio 2005, n. 36 (testo)

(Omissis). – Svolgimento dei fatti. – (Omissis) ha impugnato dinanzi a quest’Organo della Giustizia Tributaria l’avviso di rettifica n. (omissis), notificato in data 16 dicembre 2002 con il quale, in applicazione dello studio di Settore SD08U relativo all’attività di fabbricazione parti ed accessori con calzatura non in gomma cod. 19302, è stato ritenuto per l’anno…

200611.17
0

Comm. trib. prov. Macerata, sez. III, 17 maggio 2005, n. 36 (massima)

La potestà dell’ufficio di procedere all’applicazione degli studi di settore non è subordinata al previo contraddittorio, poiché questa omissione lascia integro il diritto di difesa del contribuente in sede contenziosa, allorquando egli potrà fornire tutte quelle prove documentali che non è stato in grado di esibire all’ufficio. Lo studio di settore può essere utilizzato per…

200611.17
0

L’accertamento fondato sugli studi di settore (nota a CTP Macerata 36/2005 e CTP Bari 24/2006)

Nelle sentenze in commento, le Commissioni tributarie provinciali di Macerata e di Bari hanno affrontato alcune questioni di stretta attualità e di grande rilievo pratico, in merito all’utilizzazione degli studi di settore nell’ambito dell’attività di accertamento ex art. 39, 1° comma, lett. d), d.p.r. 29 settembre 1973, n. 600: – se l’avviso possa essere annullato…