201809.05
0

Sequestro preventivo: l’ammissione al concordato preventivo esclude il fumus di omesso versamento dell’IVA (nota a Cass. 39696/2018)

E’ necessario operare un bilanciamento tra l’interesse dell’Erario e l’interesse degli altri creditori: secondo tale impostazione, in caso di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente, non è configurabile il fumus commissi delicti del reato di omesso versamento dell’IVA nel caso in cui il debitore sia stato ammesso al concordato preventivo in epoca anteriore alla…

201809.04
0

Cass., sez. III pen., 4 settembre 2018, n. 39696 (testo)

Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 8 giugno – 4 settembre 2018, n. 39696 Presidente Sarno – Relatore Socci Ritenuto in fatto 1. Il Tribunale di Roma con ordinanza dell’8 febbraio 2018 ha confermato il decreto di sequestro preventivo del Giudice delle indagini preliminari di Velletri del 27 dicembre 2017, che aveva disposto il…

201807.16
0

Misure cautelari: niente sequestro preventivo se il contribuente paga quanto richiesto dal Fisco (nota a Cass. 32213/2018)

Il pagamento integrale degli importi richiesti dall’Amministrazione finanziaria con riguardo a tutte le annualità in contestazione è considerato come «elemento necessariamente ostativo alla possibilità di procedere alla confisca di quello che […] è ritenuto essere il profitto del reato e, per l’effetto, al sequestro finalizzato alla confisca medesima». (Cass., sez. III pen., 13 luglio 2018,…

201807.13
1

Cass., sez. III pen., 13 luglio 2018, n. 32213 (testo)

Corte di Cassazione, sez. III Penale; sentenza 9 maggio – 13 luglio 2018, n. 32213 Presidente Lapalorcia – Relatore Corbetta Ritenuto in fatto 1. Con l’impugnata ordinanza, il Tribunale di Torino, sezione del Riesame, in parziale accoglimento del ricorso proposto nell’interesse di D.F.M. avverso il decreto di sequestro preventivo emesso dal g.i.p. del Tribunale di…

201807.04
0

Misure cautelari: possono essere sequestrate anche le somme depositate sul conto dopo la notifica del provvedimento ablatorio originario (nota a Cass. 29923-18)

La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio l’ordinanza con la quale è stato respinto l’appello contro il mancato accoglimento della richiesta di estendere l’esecuzione del sequestro preventivo fino alla concorrenza dell’importo originariamente indicato, limitandola alla minor somma sino allora appresa su un conto corrente ed escludendo che il provvedimento ablatorio potesse avere a oggetto…

201807.03
0

Cass., sez. II pen., 3 luglio 2018, n. 29923 (testo)

Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza 12 aprile – 3 luglio 2018, n. 29923 Presidente Cammino – Relatore Verga Ritenuto in fatto Ricorre per Cassazione il Procuratore della Repubblica di Genova avverso l’ordinanza del Tribunale del Riesame che il 16.11.2017 ha respinto l’appello del Pubblico Ministero avverso l’ordinanza del Tribunale di Genova che il…

201702.10
0

Quando è legittimo il sequestro dei beni personali del legale rappresentante di società? (nota a Cass. 6053/2017)

Il sequestro preventivo finalizzato alla confisca diretta del profitto rimasto nella disponibilità di una persona giuridica, derivante dal reato tributario commesso dal suo legale rappresentante, può essere disposto anche quando l’impossibilità del reperimento dei beni sia transitoria e reversibile, purché sussistente al momento della richiesta e dell’adozione della misura. (Cass., sez. III pen., 9 febbraio 2017, n….

201702.09
0

Cass., sez. III pen., 9 febbraio 2017, n. 6053 (testo)

Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 26 ottobre 2016 – 9 febbraio 2017, n. 6053 Presidente Carcano – Relatore Riccardi Ritenuto in fatto 1. S.O. e L.I. ricorrono per cassazione avverso l’ordinanza del 27/04/2016 emessa dal Tribunale del riesame di Monza, con la quale, in parziale accoglimento del riesame proposto dagli indagati, confermava il…

201511.02
0

“Tris d’assi” per le operazioni soggettivamente inesistenti: IVA indetraibile, costi indeducibili e sequestro preventivo (nota a Cass. 43393/2015)

Anche in caso di operazioni soggettivamente inesistenti il diritto alla detrazione dell’IVA deve essere negato, giacché, come nel caso di emissione della fattura da parte di un soggetto diverso da quello che ha effettuato la cessione o la prestazione viene a mancare lo stesso principale presupposto della detrazione dell’IVA, vale a dire l’effettuazione di un’operazione….

201511.02
0

Cass., sez. III pen., 28 ottobre 2015, n. 43393 (testo)

Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 15 luglio – 28 ottobre 2105, 43393 Presidente Mannino – Relatore Di Nicola Ritenuto in fatto 1. S.F. e S.G. ricorrono per cassazione impugnando l’ordinanza con la quale il tribunale della libertà di Napoli ha confermato quella del gip presso il medesimo tribunale che aveva disposto il sequestro…