201503.19
0

Cass., sez. III pen., 19 marzo 2015, n. 11498 (testo)

Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 11 febbraio – 19 marzo 2015, n. 11498 Presidente Fiale – Relatore Pezzella Ritenuto in fatto 1. Con ordinanza del 13.6.2014 il Tribunale di Macerata rigettava la richiesta di riesame avverso il decreto di perquisizione e sequestro probatorio delle scritture e in genere di tutta la documentazione contabile…

201502.10
0

Cass., sez. trib., 16 gennaio 2015, n. 673 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. CAPPABIANCA Aurelio – Presidente – Dott. VIRGILIO Biagio – Consigliere – Dott. FEDERICO Guido – Consigliere – Dott. IOFRIDA Giulia – rel. Consigliere – Dott. CRUCITTI Roberta – Consigliere – ha pronunciato la seguente: sentenza…

201502.10
0

Accertamento induttivo: ricarico secondo coerenza logica e congruità (nota a Cass. 673/2015)

Con la sentenza n. 673 del 2015, la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ha individuato nella coerenza logica e nella congruità i canoni cui deve rispondere il criterio di determinazione della percentuale di ricarico nell’accertamento induttivo dei redditi determinati in base alle scritture contabili. (Cass., sez. trib., 16 gennaio 2015, n. 673) La lettura…

201412.15
0

Cass., sez. trib., 5 dicembre 2014, n. 25779 (testo)

Corte di Cassazione, sez. Tributaria, sentenza 26 maggio – 10 dicembre 2014, n. 25779 Presidente Bielli – Relatore Vella Ritenuto in fatto A seguito di segnalazione della Guardia di Finanza di Desenzano del Garda, in ordine ai rapporti economici intercorrenti tra la società Essegi s.r.l. e le società acquirenti di bestiame di provenienza comunitaria, facenti…

201412.15
0

Operazioni inesistenti: se le fatture appaiono regolari, spetta all’Amministrazione finanziaria l’onere di provare la frode (nota a Cass. 25779/2014)

L’Amministrazione finanziaria ha l’onere di provare – anche mediante presunzioni semplici – che si tratta di operazioni inesistenti dimostrando, nel caso di inesistenza oggettiva, che le operazioni non sono state effettuate, e, nel caso di inesistenza soggettiva, che il contribuente «sapeva o avrebbe dovuto sapere, con l’uso dell’ordinaria diligenza, che l’operazione si inseriva in una…

201412.05
0

Cass., sez. trib., 26 novembre 2014, n. 25099 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. CAPPABIANCA Aurelio – Presidente – Dott. CIGNA Mario – Consigliere – Dott. FERRO Massimo – rel. Consigliere – Dott. FEDERICO Guido – Consigliere – Dott. IOFRIDA Giulia – Consigliere – ha pronunciato la seguente: sentenza…

201412.05
0

Accertamento tributario: gli studi di settore sperimentali hanno solo funzione selettiva (nota a Cass. 25099/2014)

La Corte di Cassazione torna sulle modalità di applicazione degli studi di settore sperimentali: su tali strumenti possono essere fondate le rettifiche presuntive oppure costituiscono soltanto criteri selettivi per la scelta delle posizioni da sottoporre a controllo con le ordinarie metodologie di accertamento? (Cass., sez. trib., 26 novembre 2014, n. 25099) La lettura dell’intero articolo…

201409.15
0

Processo tributario: le dichiarazioni scritte di terzi rese al difensore nel “Pacchetto Giustizia” (art. 15 d.l. 132/2014)

La nuova disciplina delle dichiarazioni di terzi rilasciate per iscritto al difensore rientra tra le disposizioni che introdotte nel codice di rito con il Pacchetto Giustizia (D.L. n. 132/2014). L’istituto potrebbe trovare applicazione anche in ambito tributario, consentendo al contribuente di introdurre per tale via elementi probatori a proprio favore senza violare il divieto di…

201408.07
0

Operazioni inesistenti: l’ufficio deve fornire elementi gravi precisi e concordanti (nota a Cass. 16338/2014)

Con la sentenza n. 16338/2014, la Corte di Cassazione ha affrontato le questioni della ripartizione dell’onere della prova e dei mezzi di prova fruibili in caso di contestazione della detrazione dell’IVA afferente a fatture di acquisto relative ad operazioni asseritamente inesistenti. (Cass., sez. trib., 17 luglio 2014, n. 16338) Confermando la pronuncia di prime cure,…

201407.17
0

Cass., sez. trib., 17 luglio 2014, n. 16338 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. CIRILLO Ettore – Presidente – Dott. VALITUTTI Antonio – Consigliere – Dott. OLIVIERI Stefano – rel. Consigliere – Dott. PERRINO Angelina Maria – Consigliere – Dott. CONTI Roberto Giovanni – Consigliere – ha pronunciato la…

201404.15
0

Cass., sez. III pen., 3 aprile 2014, n. 15176 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA PENALE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. SQUASSONI Claudia – Presidente – Dott. DI NICOLA Vito – rel. Consigliere – Dott. GRAZIOSI Chiara – Consigliere – Dott. PEZZELLA Vincenzo – Consigliere – Dott. ANDRONIO Alessandro Mari – Consigliere – ha pronunciato…

201404.15
0

Reati tributari: la crisi di liquidità deve essere allegata e provata dal contribuente (nota a Cass. 15176/2014)

Esclusa la punibilità del contribuente che abbia omesso il versamento dei tributi perché in crisi di liquidità; a suo carico l’onere di allegare e provare due elementi, ossia che tale situazione non gli è imputabile e che non sia stato altrimenti possibile reperire le risorse necessarie a consentire il corretto e puntuale adempimento del debito…

201404.08
0

Elusione tributaria: il risparmio fiscale deve essere “indebito” (nota a Cass. 6415/2014)

Vi è elusione soltanto qualora sia dimostrato che il vantaggio tributario conseguito è “indebito”, vale a dire contrario alla ratio della disciplina che lo contempla. (Cass., sez. VI civ. T, 19 marzo 2014 (ord.), n. 6415) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di “Ipsoa Quotidiano“. Per ulteriori informazioni cliccare qui.

201403.19
0

Cass., sez. VI civ. T, 19 marzo 2014 (ord.), n. 6415 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE T Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. CICALA Mario – rel. Presidente – Dott. BOGNANNI Salvatore – Consigliere – Dott. IACOBELLIS Marcello – Consigliere – Dott. CARACCIOLO Giuseppe – Consigliere – Dott. COSENTINO Antonello – Consigliere – ha pronunciato…

201401.27
0

Cass., sez. trib., 22 gennaio 2014, n. 1240 (testo)

Corte di Cassazione, sez. Tributaria, sentenza 8 ottobre 2013 – 22 gennaio 2014, n. 1240 Presidente Cirillo – Relatore Meloni Svolgimento del processo Con notifica di avvisi di accertamento per gli anni 1988, 1990, 1991 e 1992 l’Ufficio IVA Roma II procedeva al recupero dell’imposta IVA ai sensi degli artt. 54, 55 e 58 DPR…

201401.27
0

Iva: sì alle “presunzioni supersemplici” se è omessa la dichiarazione (nota a Cass. 1240/2014)

Nel caso in cui non sia stata presentata la dichiarazione annuale, l’ufficio procedente può determinare imponibile e aliquota sulla base dei dati e delle notizie comunque raccolti o venuti a conoscenza, avvalendosi cioè delle c.d. “presunzioni supersemplici“. (Cass., sez. trib., 22 gennaio 2014, n. 1240) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di “Diritto…

201201.16
0

Gli accertamenti standardizzati: i parametri

SOMMARIO: 1. Premessa. – 2. La disciplina (art. 3, commi da 179 a 189, l. n. 549 del 1995). – 2.1. L’inattendibilità della contabilità ordinaria (d.p.r. n. 570 del 1996). – 3. Questioni di costituzionalità. – 3.1. Sentenza n. 105 del 2003. – 3.2. Ordinanza n. 140 del 2003. – 4. La natura del d.p.c.m….

201102.16
0

Questioni ancora aperte in tema di accertamenti standardizzati (nota a Cass. 16235/2010)

Dopo le sentenze delle Sezioni Unite del dicembre 2009, la giurisprudenza di legittimità ha intrapreso un «nuovo corso» in materia di accertamenti standardizzati. Sopravvivono tuttavia alcuni fraintendimenti, come l’improprio richiamo al meccanismo dell’onere della prova e al concetto di prova contraria. Quanto al contraddittorio endoprocedimentale, emerge la tendenza a dare rilevanza al comportamento assunto dalle…

201102.16
0

Cass., sez. trib., 9 luglio 2010, n. 16235 (massima)

L’accertamento basato sui parametri prima, ed ora sugli studi di settore, costituisce un sistema di presunzioni semplici il cui fondamento non risiede nello scostamento del reddito dichiarato rispetto a questi «standards», ma nasce se il contribuente, all’esito del necessario contraddittorio, non assolve l’onere di provare l’esistenza di condizioni di esclusione di tali «standards» o la…

201007.19
0

Gli accertamenti standardizzati: l’accertamento sintetico

SOMMARIO: 1. La disciplina (art. 38, d.p.r. n. 600 del 1973: «Rettifica delle dichiarazioni delle persone fisiche»). – 2. Il metodo analitico. – 3. Il metodo sintetico. – 3.1. Il testo originario. – 3.2. Le modifiche introdotte con l’art. 1, l. n. 413 del 1991. – 3.3. Le modifiche successive. – 3.4. Il testo vigente….

200907.15
0

Utilizzo di fatture per operazioni inesistenti: un “circolo delle quinte” tra prova, controprova e onere di contestazione argomentata

Il presente scritto ha ad oggetto il tema della ripartizione dell’onus probandi e dei mezzi di prova fruibili, in caso di contestazione della detrazione dell’imposta sul valore aggiunto afferente a fatture di acquisto relative ad operazioni asseritamente inesistenti. Trattasi di questione di grande rilevanza concreta, la cui soluzione è suscettibile di una duplice ricostruzione, la…