201808.16
0

Documenti inutilizzabili solo ove l’ufficio provi che vi è stata una puntuale richiesta (nota a Cass. 7011/2018)

Con la ordinanza n. 7011/2018 la Corte di Cassazione ribadisce che la condotta non collaborativa del contribuente in sede istruttoria determina effetti pregiudizievoli sul piano probatorio soltanto a condizione che sussista – oltre alla suitas – la volontà di impedire che, nel corso dell’accesso, possa essere effettuata l’ispezione del documento. Di particolare interesse è l’ulteriore…

201803.21
0

Cass., sez. trib., 21 marzo 2018 (ord.), n. 7011 (testo)

Rilevato che La G. s.r.l. propose ricorso avverso un avviso d’accertamento con cui, attraverso una rettifica induttiva del reddito, fu revocata un’agevolazione fiscale di cui alla L. n. 383/2001 e disconosciuta l’Iva detratta nel quadro VF del relativo modello. Si costituì l’Agenzia delle entrate, resistendo al ricorso; nelle more, fu dichiarato il fallimento della società…

201801.26
0

Accertamento con adesione: le dichiarazioni del contribuente hanno valore confessorio? (nota a Cass. 28543/2017)

Nella sentenza n. 28543 del 2017 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ha esaminato la questione relativa al valore probatorio delle dichiarazioni rese dal contribuente nel corso del procedimento di adesione, verificando in particolare se esse siano valutabili come sostanziale confessione. (Cass., sez. trib., 29 novembre 2017, n. 28543)

201711.29
0

Cass., sez. trib., 29 novembre 2017, n. 28543 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. TIRELLI Francesco – Presidente – Dott. RIVERSO Roberto – Consigliere – Dott. MARULLI Marco – Consigliere – Dott. TRICOMI Laura – Consigliere – Dott. GENTILI Andrea – rel. Consigliere – ha pronunciato la seguente: SENTENZA…

201709.04
0

Il contribuente non deve provare il nesso eziologico tra risorse fiscalmente irrilevanti e spesa (nota a Cass. 11388/2017)

Nell’ordinanza n. 11388/2017 la Corte di cassazione nega che il contribuente debba provare l’effettiva destinazione di risorse fiscalmente irrilevanti proprio al sostenimento della spesa che costituisce il fatto-indice della rettifica con metodo sintetico. Il nesso eziologico tra risorse e spese già emerge in controluce dalla prova contraria disegnata dal comma 6 del previgente art. 38, D.P.R. n. 600/1973: da…

201705.09
0

Cass., sez. VI civ. – T, 9 maggio 2017, n. 11388 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE T Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. IACOBELLIS Marcello – Presidente – Dott. MOCCI Mauro – rel. Consigliere – Dott. IOFRIDA Giulia – Consigliere – Dott. CRUCITTI Roberta – Consigliere – Dott. CONTI Roberto Giovanni – Consigliere – ha…

201607.12
0

Il sintetico può essere vinto se l’investimento è finanziato con denaro altrui (nota a Cass. 8127/2016)

Nella sentenza n. 8127/2016 la Corte di cassazione, approdando a risultati esegetici di grande rilievo pratico in materia di accertamento sintetico, conferma che la rettifica presuntiva fondata sulla spesa per incrementi patrimoniali può essere infirmata e superata dal contribuente provando che l’investimento sia stato finanziato con risorse provenienti da un altro soggetto. (Cass., sez. trib., 22 aprile 2016,…

201604.22
0

Cass., sez. trib., 22 aprile 2016, n. 8127 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. DI AMATO Sergio – Presidente – Dott. CAPPABIANCA Aurelio – Consigliere – Dott. FEDERICO Aurelio – Consigliere – Dott. IANNELLO Emilio – rel. Consigliere – Dott. CRICENTI Giuseppe – Consigliere – ha pronunciato la seguente:…

201603.08
0

CTU: il giudice tributario non può sopperire alle carenze probatorie delle parti (nota a Cass. 404/2016)

Nella sentenza n. 404/2016 si affronta la vexata quaestio relativa all’ampiezza dei poteri istruttori del giudice tributario regolati dall’art. 7, comma 2, D.Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546. La Suprema Corte sceglie una esegesi restrittiva della disciplina de qua: il giudice non può richiedere relazioni o disporre consulenza in sostituzione dell’onere probatorio gravante sulle parti….

201601.13
0

Cass. civ., sez. trib., 13 gennaio 2016, n. 404 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. PICCININNI Carlo – Presidente – Dott. BIELLI Stefano – Consigliere – Dott. CIRILLO Ettore – rel. Consigliere – Dott. OLIVIERI Stefano – Consigliere – Dott. TRICOMI Laura – Consigliere – ha pronunciato la seguente: sentenza…

201601.08
0

Il ricarico rilevato in sede di accesso può essere esteso ad anni precedenti (nota a Cass. 20628/2015)

A quali condizioni il ricarico calcolato sulla base dei dati rilevati de visu può essere utilizzato per rettificare induttivamente i ricavi dichiarati in un precedente periodo d’imposta? Nella sentenza n. 2062812015 la Corte di cassazione vincola l’attendibilità di tale inferenza all’analisi della realtà economico-organizzativa della singola impresa sottoposta a controllo. La pronuncia si segnala, inoltre, per aver correttamente governato la…

201601.08
0

Cass., sez. trib., 14 ottobre 2015, n. 20628 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. PICCININNI Carlo – Presidente – Dott. CIRILLO Ettore – Consigliere – Dott. OLIVIERI Stefano – rel. Consigliere – Dott. TRICOMI Laura – Consigliere – Dott. VELLA Paola – Consigliere – ha pronunciato la seguente: sentenza…

201505.29
0

Frodi carosello: visura camerale e bonifico non dimostrano l’incolpevole affidamento del cessionario sulla regolarità fiscale del cedente (nota a Cass. 10793/2015)

In tema di annullamento di avvisi di accertamento emessi per disconoscere la detrazione dell’Iva afferente a fatture di acquisto relative ad operazioni inesistenti, la Cassazione sottolinea l’importanza della ponderazione degli elementi probatori indicati dalle parti con riferimento al grado di consapevolezza del contribuente circa il carattere fraudolento delle cessioni. (Cass., sez. VI civ. – T,…

201505.26
0

Cass., sez. VI civ. – T, 26 maggio 2015 (ord.), n. 10793 (testo)

Corte di Cassazione, sez. VI Civile – T, ordinanza 26 marzo – 26 maggio 2015, n. 10973 Presidente Lacobellis – Relatore Conti In fatto e in diritto La CTR del Piemonte, con sentenza n .36/27/12, depositala il 20.6.2012, confermava la sentenza del giudice di primo grado che aveva annullato due avvisi di accertamento emessi per…

201505.13
0

Cass., sez. trib., 8 aprile 2015, n. 6971 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. BIELLI Stefano – Presidente – Dott. CIRILLO Ettore – Consigliere – Dott. VALITUTTI Antonio – rel. Consigliere – Dott. OLIVIERI Stefano – Consigliere – Dott. SCODITTI Enrico – Consigliere – ha pronunciato la seguente: sentenza…

201505.13
0

Accertamenti standardizzati: senza contraddittorio l’atto impositivo è nullo (nota a Cass. 6971/2015)

L’avviso di accertamento è nullo quando sia emesso senza previo contraddittorio endoprocedimentale con il contribuente. Con la sentenza n. 6971 del 2015, la Corte di Cassazione ha ribadito la centralità del contraddittorio endoprocedimentale quale strumento istruttorio idoneo a garantire l’attendibilità della rettifica induttiva fondata su strumenti standardizzati. (Cass., sez. trib., 8 aprile 2015, n. 6971)…

201504.21
0

Cass., sez. trib., 8 aprile 2015, n. 6963 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. BIELLI Stefano – Presidente – Dott. CIRILLO Ettore – Consigliere – Dott. VALITUTTI Antonio – rel. Consigliere – Dott. OLIVIERI Stefano – Consigliere – Dott. SCODITTI Enrico – Consigliere – ha pronunciato la seguente: sentenza…

201504.21
0

Accertamento tributario: l’antieconomicità giustifica la rettifica induttiva (nota a Cass. 6963/2015)

L’accertamento induttivo può essere fondato sull’antieconomicità dell’attività svolta dal contribuente. Lo ha confermato la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione con la sentenza n. 6963 del 2015. La pronuncia in rassegna presenta un duplice profilo di interesse: il primo concernente gli elementi sui quali può essere fondata la rettifica induttiva, il secondo di natura squisitamente…

201504.01
0

Cass., sez. trib., 20 marzo 2015, n. 5606 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. CAPPABIANCA Aurelio – Presidente – Dott. VIRGILIO Biagio – Consigliere – Dott. FEDERICO Guido – Consigliere – Dott. IOFRIDA Giulia – Consigliere – Dott. CRUCITTI Roberta – rel. Consigliere – ha pronunciato la seguente: sentenza…

201504.01
0

Accertamento sintetico: il sequestro del bene-indice abbatte il reddito accertato (nota a Cass. 5606/2015)

Nella sentenza n. 5606 del 2015 la Sezione tributaria della Corte di Cassazione ha chiarito come debba essere valutato a fini probatori il sequestro giudiziario del bene-indice nell’ambito di un accertamento fondato sul metodo sintetico. (Cass., sez. trib., 20 marzo 2015, n. 5606) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di “Ipsoa Quotidiano“. Per…

201503.20
0

Reati tributari: il sequestro di documenti contabili relativi a periodi d’imposta diversi è pertinente, se contribuisce all’indagine (nota a Cass. 11498/2015)

In materia di reati tributari, può assumere rilievo ogni elemento utile che, anche in forma indiretta, possa contribuire a ricostruire i fatti e dunque al giudizio sul merito della contestazione, essendo in tal senso rilevante anche la documentazione contabile relativa a periodi di imposta diversi rispetto a quelli in relazione ai quali è condotta l’indagine…