201711.23
0

IVA: il divieto di pratiche abusive può essere direttamente applicato (nota a CGUE 22 novembre 2017, causa C-251/16)

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha dichiarato che il principio del divieto di pratiche abusive deve essere interpretato nel senso che, indipendentemente da una misura nazionale che gli dia attuazione nell’ordinamento giuridico interno, può essere direttamente applicato al fine di escludere l’esenzione dall’imposta sul valore aggiunto di operazioni realizzate prima della pronuncia della sentenza…

201711.22
0

Corte di Giustizia UE, sez. IV, 22 novembre 2017, causa C-251/16 (testo)

SENTENZA DELLA CORTE (Quarta Sezione) 22 novembre 2017 (*) «Rinvio pregiudiziale – Sistema comune d’imposta sul valore aggiunto (IVA) – Sesta direttiva 77/388/CEE – Articolo 4, paragrafo 3, lettera a), e articolo 13, parte B, lettera g) – Esenzione delle cessioni di fabbricati, e del suolo ad essi attiguo, diversi da quelli di cui all’articolo 4, paragrafo 3, lettera a) –…

201512.23
0

La CGUE interviene sulla localizzazione dei servizi informatici (e sul contraddittorio)

Il trasferimento del know-how che consente lo sfruttamento del sito erotico livejasmin.com dall’Ungheria a Madera, dove si applica un’aliquota IVA meno elevata, non costituisce, di per sé, una pratica abusiva. Per contro, tale trasferimento costituisce una pratica abusiva se il suo obiettivo è di dissimulare il fatto che il sito è in realtà sfruttato a partire dall’Ungheria. La…

201512.23
0

Corte di Giustizia UE, Terza Sezione, 17 dicembre 2015, causa C‑419/14 (testo)

SENTENZA DELLA CORTE (Terza Sezione) 17 dicembre 2015 (*) «Rinvio pregiudiziale – Imposta sul valore aggiunto – Direttiva 2006/112/CE – Articoli 2, 24, 43, 250 e 273 – Luogo della prestazione di servizi resi per via elettronica – Fissazione artificiosa di tale luogo mediante una costruzione priva di effettività economica – Abuso di diritto – Regolamento (UE) n. 904/2010 – Carta dei diritti fondamentali…

201512.17
0

Interpelli antielusivi: la gestione alla luce delle novità normative (fonte FiscOggi.it)

Indicazioni operative per le istanze presentate: entro il 1° settembre e ancora senza risposta; nel periodo tra il 2 e il 30 settembre; nel periodo tra il 1° ottobre e il 31 dicembre. Dalla risoluzione 104/E del 15 dicembre 2015 arrivano opportuni chiarimenti sulla gestione delle istanze di interpello antielusivo, alla luce delle novità normative…

201511.18
0

Le condotte elusive non hanno rilevanza penale (nota a Cass. 43809/2015)

Nella pregevole sentenza n. 43809 del 2015 la Corte di Cassazione conferma che tutte le condotte elusive – non soltanto quelle contrastate invocando il divieto di abuso del diritto, ma anche quelle contrastate dalla clausola antielusiva speciale – non possono avere rilevanza penale perché, diversamente opinando, il fatto tipico risulterebbe esteso oltre i confini tassativamente determinati. (Cass., sez. III…

201511.18
0

Cass., sez. III pen., 30 ottobre 2015, n. 43809 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA PENALE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. TERESI Alfredo – Presidente – Dott. FRANCO Amedeo – Consigliere – Dott. RAMACCI Luca – Consigliere – Dott. ANDREAZZA Gastone – Consigliere – Dott. ACETO Aldo – rel. Consigliere – ha pronunciato la seguente:…

201507.30
0

Abuso del diritto: 2° parere favorevole dalle Commissioni parlamentari

Schema di decreto legislativo recante disposizioni sulla certezza del diritto nei rapporti tra fisco e contribuente (atto del Governo n. 163 bis) (fonte www.senato.it) Disposizioni sulla certezza del diritto nei rapporti tra fisco e contribuente (elementi di documentazione n. 23/1) (fonte www.senato.it)

201507.08
0

Elusione tributaria: è nullo l’atto non preceduto dal contraddittorio endoprocedimentale (nota a Corte Cost. 132/2015)

Con la sentenza n. 132/15, depositata il 7 luglio, la Consulta ha dichiarato l’infondatezza della questione di legittimità costituzionale dell’art. 37 bis, comma 4,, d.P.R. n. 600/1973, sollevata dalla Sezione Tributaria della Corte di Cassazione in riferimento agli artt. 3 e 53 Cost. (Corte Cost., 7 luglio 2015, n. 132) La disciplina. L’art. 37 bis…

201507.07
1

Corte Cost., 7 luglio 2015, n. 132 (testo)

SENTENZA N. 132 ANNO 2015 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: Presidente: Marta CARTABIA; Giudici : Giuseppe FRIGO, Paolo GROSSI, Giorgio LATTANZI, Aldo CAROSI, Mario Rosario MORELLI, Giancarlo CORAGGIO, Giuliano AMATO, Silvana SCIARRA, Daria de PRETIS, Nicolò ZANON, ha pronunciato la seguente SENTENZA nel giudizio di legittimità costituzionale…

201506.18
1

La Commissione Europea presenta un piano d’azione per una tassazione societaria più equa ed efficiente nell’UE (fonte europa.eu)

La Commissione ha presentato oggi un piano d’azione per una profonda riforma della tassazione societaria nell’UE. Il piano d’azione illustra una serie di iniziative finalizzate a combattere l’elusione fiscale, garantire la sostenibilità del gettito e rafforzare il mercato unico per le imprese. Nel complesso queste misure miglioreranno notevolmente il contesto della tassazione delle società nell’UE,…

201506.18
0

Trasparenza dell’imposta sulle società: parte la consultazione pubblica della Commissione Europea (fonte europa.eu)

La Commissione europea avvia oggi una consultazione pubblica sulla trasparenza dell’imposta sulle società nell’Unione, con la quale intende appurare se il fatto di obbligare le società a una maggiore trasparenza sulle imposte che pagano possa aiutare a contrastare l’elusione fiscale e le pratiche fiscali aggressive nell’Unione. Ad esempio, si potrebbero obbligare le società a dichiarare…

201506.12
0

Abuso del diritto: ok dalle Commissioni di Camera e Senato (fonte Ipsoa Quotidiano)

Via libera con osservazioni di Camera e Senato sullo schema di decreto legislativo attuativo della delega fiscale in materia di certezza del diritto. Tra le principali richieste di intervento si segnala la necessità di chiarire la differenza tra evasione ed elusione fiscale e l’introduzione di un termine per la presentazione dell’istanza di interpello preventivo sull’abuso…

201502.11
0

Cass., sez. trib., 16 gennaio 2015, n. 693 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. CAPPABIANCA Aurelio – Presidente – Dott. CIGNA Mario – Consigliere – Dott. FERRO Massimo – Consigliere – Dott. FEDERICO Guido – Consigliere – Dott. CRUCITTI Roberta – rel. Consigliere – ha pronunciato la seguente: sentenza…

201502.11
0

Elusione tributaria: la richiesta di chiarimenti non ha equipollenti (nota a Cass. 693/2015)

Con la sentenza n. 693 del 2015, la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ha esaminato la questione se la richiesta di chiarimenti ex art. 37 bis, comma 4, D.P.R. n. 600 del 1973 possa essere sostituita dal contraddittorio con il contribuente posto in essere in sede di verifica. (Cass., sez. trib., 16 gennaio 2015,…

201501.30
0

Cass., sez. IV pen., 23 gennaio 2015, n. 3307 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE QUARTA PENALE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. ZECCA Gaetanino – Presidente – Dott. FOTI Giacomo – Consigliere – Dott. D’ISA Claudio – Consigliere – Dott. MASSAFRA Umberto – Consigliere – Dott. PICCIALLI Patrizia – rel. Consigliere – ha pronunciato la seguente:…

201501.30
0

Reati tributari: le condotte elusive sono penalmente rilevanti (nota a Cass. 3307/2015)

La Corte di Cassazione torna sulla questione della sanzionabilità delle condotte elusive. Nella sentenza n. 3307 del 2015, la Quarta sezione penale della Corte di Cassazione inserisce alcune considerazioni sulla rilevanza penale delle condotte elusive, ritenendo che esse si attaglino “perfettamente all’ipotesi delle società esterovestite”: a giudizio del Collegio, costituiscono illecito sanzionabile le “condotte elusive…

201501.23
0

Cass., sez. trib., 14 gennaio 2015, n. 439 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. BIELLI Stefano – Presidente – Dott. CIRILLO Ettore – rel. Consigliere – Dott. VALITUTTI Antonio – Consigliere – Dott. OLIVIERI Stefano – Consigliere – Dott. MARULLI Marco – Consigliere – ha pronunciato la seguente: sentenza…

201501.23
0

Elusione tributaria: la riorganizzazione aziendale non è costituisce abuso del diritto (nota a Cass. 439/2015)

A quali condizioni possono essere considerate elusive le operazioni poste in essere per riorganizzare un gruppo societario? Lo ha chiarito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 439 del 2015. Secondo la Corte di Cassazione, in caso di ristrutturazioni societarie nell’ambito di grandi gruppi di imprese, è necessario verificare se vi siano manipolazioni e…

201409.18
0

Incertezza normativa oggettiva: quando i rimedi (legislativi) sono peggiori della malattia

Il dibattito sulla sanzionabilità delle condotte elusive ha posto l’attenzione sulla scusante dell’incertezza normativa oggettiva: la Corte di Cassazione ha riconosciuto la fondatezza della domanda di disapplicazione delle sanzioni amministrative in caso di abuso del diritto mentre, esclusa la rilevanza penale della clausola generale di elaborazione pretoria, ha affermato l’operatività della scusante in relazione a…

201409.16
0

Elusione tributaria: è solo questione di sostanza?

L’elusione fiscale è un fenomeno di natura sostanziale o procedimentale? Il quesito, che ricorre frequentemente nei dibattiti sulle strategie di contrasto all’elusione, può dar adito ad un equivoco perché non puntualmente formulato. Un quesito da mettere a fuoco Chiedersi se un certo fenomeno ha natura sostanziale o procedimentale significa collocarlo in una griglia temporale. Ogni…