201904.15
0

Riscossione: la responsabilità solidale del sostituito scatta solo per le ritenute d’acconto versate dal sostituto (nota a Cass. SSUU 10378/2019)

Nella sentenza n. 10378/19 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno enunciato il seguente principio di diritto: «Nel caso in cui il sostituto ometta di versare le somme, per le quali ha però operato le ritenute d’acconto, il sostituito non è tenuto in solido in sede di riscossione, atteso che la responsabilità solidale prevista…

201904.12
0

Cass., sez. unite civ., 12 aprile 2019, n. 10378 (testo)

Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, sentenza 26 marzo – 12 aprile 2019, n. 10378Presidente Curzio – Relatore Bruschetta Fatti di causa 1. Con l’impugnata sentenza la Regionale della Puglia, rigettato l’appello dell’Agenzia, confermava la prima decisione che aveva accolto il ricorso promosso da A.I. avverso la cartella di pagamento emessa a seguito di controllo…

201904.11
0

Studi di settore: uno scostamento modesto non integra le “gravi incongruenze” (nota a Cass. 8854/2019)

Nell’ordinanza n. 8854 del 2019 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ribadisce che l’Amministrazione finanziaria non è legittimata a procedere all’accertamento induttivo allorché si verifichi un mero scostamento non significativo tra i ricavi, i compensi e i corrispettivi dichiarati e quelli fondatamente desumibili dagli studi di settore, ma solo quando venga ravvisata una “grave…

201904.09
0

Reati edilizi: l’ordine di demolizione di un immobile abusivo deve essere bilanciato con il diritto alla tutela dell’abitazione (nota a Cass. 15141/2019)

Nella sentenza n. 15141/2019 la Terza Sezione della Corte di Cassazione dichiara l’inammissibilità del ricorso con l’ordinanza di rigetto della richiesta di revoca o di sospensione dell’ordine di demolizione di un immobile abusivo. (Cass., sez. III pen., 8 aprile 2019, n. 15141) La lettura dell’intero articolo è riservata agli abbonati di “Diritto e Giustizia“. Per…

201904.08
0

Cass., sez. III pen., 8 aprile 2019, n. 15141 (testo)

Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 20 febbraio – 8 aprile 2019, n. 15141 Presidente Andreazza – Relatore Corbetta Ritenuto in fatto Con l’impugnata ordinanza, il Tribunale di Napoli, in funzione di giudice dell’esecuzione, rigettava la richiesta di revoca o di sospensione dell’ordine di demolizione di cui alle sentenze n. 10759/09 e n. 1466/05…

201903.29
0

Cass., sez. trib., 29 marzo 2019 (ord.), n. 8854 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. CIRILLO Ettore – Presidente – Dott. D’ANGIOLELLA Rosita – Consigliere – Dott. GUIDA Riccardo – Consigliere – Dott. D’ORAZIO Luigi – rel. Consigliere – Dott. PANDOLFI Catello – Consigliere – ha pronunciato la seguente: ORDINANZA…

201903.11
0

Locazione immobiliare a uso non abitativo: confermata la liceità del patto traslativo d’imposta (nota a Cass. 6882/2018)

La clausola contrattuale con cui le parti hanno stabilito che «il conduttore si farà carico di ogni tassa, imposta e onere relativo ai beni locali ed al presente contratto tenendo conseguentemente manlevato il locatore relativamente agli stessi» e che «il locatore sarà tenuto al pagamento delle tasse, imposte e oneri relativi al proprio reddito» riceve…

201903.08
0

Cass., sez. unite civ., 8 marzo 2019, n. 6882 (testo)

Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, sentenza 27 marzo 2018 – 8 marzo 2019, n. 6882 Presidente Di Cerbo – Relatore Scarano Svolgimento del processo Con sentenza del 29/10/2015 la Corte d’Appello di Firenze ha respinto il gravame interposto dalla società S.S.C. – Società Sviluppo Commerciale s.r.l. in relazione alla pronunzia Trib. Prato n. 365/15,…

201811.28
0

L’Amministrazione finanziaria ha l’obbligo di motivare l’atto risultante dall’istruttoria (nota a Cass. 30039/2018)

Nella pregevole sentenza n. 30039 del 2018 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ribadisce che negli atti impositivi l’Amministrazione finanziaria deve indicare i presupposti di fatto e le ragioni giuridiche che hanno determinato la decisione dell’amministrazione, anche in relazione alle risultanze istruttorie. La motivazione del provvedimento, permettendo di comprendere la ratio della decisione adottata,…

201811.21
0

Cass., sez. trib., 21 novembre 2018, n. 30039 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. BRUSCHETTA Ernestino Luigi – Presidente – Dott. FUOCHI TINARELLI Giuseppe – Consigliere – Dott. NONNO Giacomo Maria – Consigliere – Dott. PUTATURO DONATI Maria Giulia – Consigliere – Dott. GORI Pierpaolo – rel. Consigliere –…

201810.10
0

Poteri degli uffici: l’autorizzazione del PM è richiesta soltanto in caso di apertura coattiva della borsa (nota a Cass. 24306/2018)

L’autorizzazione del Procuratore della Repubblica all’apertura di pieghi sigillati, borse, casseforti e mobili in genere, prescritta in materia di IVA dall’art. 52, comma 3, d.p.r. 26 ottobre 1972, n. 633, e necessaria anche in tema di imposte dirette, in virtù del richiamo contenuto nell’art. 33, d.p.r. 29 settembre 1973, n. 600, è richiesta soltanto nel…

201810.04
0

Cass., sez. trib., 4 ottobre 2018 (ord.), n. 24306 (testo)

Corte di Cassazione, sez. V Civile, ordinanza 19 aprile – 4 ottobre 2018, n. 24306 Presidente Bruschetta – Relatore Catallozzi Fatto Rilevato che: – l’Agenzia delle Entrate propone ricorso per cassazione avverso la sentenza della Commissione tributaria regionale del Veneto, depositata il 2 ottobre 2012, che ha accolto l’appello della Vetreria Bisanzio s.r.l. in liquidazione…

201809.29
0

Adempimenti dichiarativi e IVA in caso di decesso dell’imprenditore e comunione ereditaria (nota a Cass. 9464/2018)

Il passaggio intergenerazionale dell’impresa individuale si caratterizza per una disciplina tributaria differenziata a seconda che l’erede intenda continuare l’esercizio di tale attività oppure cessarla, con liquidazione dei beni aziendali o loro destinazione a finalità estranee. La seconda fattispecie si caratterizza per la imponibilità delle cessioni dei beni aziendali a terzi e della loro estromissione, con conseguenti obblighi IVA di…

201809.28
0

Risarcimento danni: Entrate condannate per violazione degli obblighi di informativa e di buona fede oggettiva a danno del contribuente (nota a Cass. 23163/2018)

L’Agenzia delle Entrate deve rispettare l’obbligo di informativa su di essa gravante, volto a consentire la conoscenza agevole delle disposizioni vigenti in materia tributaria, al fine di rendere il contribuente edotto di ogni elemento idoneo a pregiudicare il riconoscimento del proprio credito. (Cass., sez. III civ., 27 settembre 2018 (ord.), n. 23163) La lettura dell’intero…

201809.28
2

Cass., sez. III civ., 27 settembre 2018 (ord.), n. 23163 (testo)

Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza 18 maggio – 27 settembre 2018, n. 23163 Presidente Travaglino – Relatore Positano Fatto e diritto Rilevato che: con atto di citazione del 15 ottobre 2007, C.P. evocava in giudizio, davanti al Tribunale di Oristano, l’Agenzia delle Entrate lamentando l’illegittimo comportamento tenuto dai responsabili nella violazione degli obblighi…

201809.21
0

Contraddittorio endoprocedimentale: le difese del contribuente aggravano l’onere motivazionale (nota a Cass. 21786/2018)

Nell’ordinanza n. 21786 del 2018 la Sezione Tributaria della Corte di Cassazione ribadisce che, in sede di contraddittorio, il contribuente ha la facoltà di contestare le risultanze degli strumenti standardizzati provando le circostanze concrete che giustificano lo scostamento della propria posizione reddituale, con ciò costringendo l’ufficio – ove non ritenga attendibili le allegazioni di parte…

201809.07
0

Cass., sez. trib., 7 settembre 2018 (ord.), n. 21786 (testo)

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. VIRGILIO Biagio – Presidente – Dott. GRECO Antonio – rel. Consigliere – Dott. MONTAGNI Andrea – Consigliere – Dott. SABATO Raffaele – Consigliere – Dott. LA TORRE Maria Enza – Consigliere – ha pronunciato la…

201809.05
0

Sequestro preventivo: l’ammissione al concordato preventivo esclude il fumus di omesso versamento dell’IVA (nota a Cass. 39696/2018)

E’ necessario operare un bilanciamento tra l’interesse dell’Erario e l’interesse degli altri creditori: secondo tale impostazione, in caso di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente, non è configurabile il fumus commissi delicti del reato di omesso versamento dell’IVA nel caso in cui il debitore sia stato ammesso al concordato preventivo in epoca anteriore alla…

201809.04
0

Cass., sez. III pen., 4 settembre 2018, n. 39696 (testo)

Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 8 giugno – 4 settembre 2018, n. 39696 Presidente Sarno – Relatore Socci Ritenuto in fatto 1. Il Tribunale di Roma con ordinanza dell’8 febbraio 2018 ha confermato il decreto di sequestro preventivo del Giudice delle indagini preliminari di Velletri del 27 dicembre 2017, che aveva disposto il…

201808.16
0

Documenti inutilizzabili solo ove l’ufficio provi che vi è stata una puntuale richiesta (nota a Cass. 7011/2018)

Con la ordinanza n. 7011/2018 la Corte di Cassazione ribadisce che la condotta non collaborativa del contribuente in sede istruttoria determina effetti pregiudizievoli sul piano probatorio soltanto a condizione che sussista – oltre alla suitas – la volontà di impedire che, nel corso dell’accesso, possa essere effettuata l’ispezione del documento. Di particolare interesse è l’ulteriore…

201807.30
0

Errori bloccanti e malattia del professionista non elidono le sanzioni amministrative per tardiva trasmissione telematica della dichiarazione (nota a Cass. 19381/2018)

In tema di sanzioni amministrative comminate, per tardiva trasmissione telematica delle dichiarazioni dei contribuenti, ad un soggetto che svolga professionalmente tale compito, grava su quest’ultimo, per poter andare esente da responsabilità, l’onere della prova di aver esercitato una adeguata diligenza. (Cass., sez. trib., 20 luglio 2018 (ord.), n. 19381) La lettura dell’intero articolo è riservata…