201805.21
0

Il nuovo Codice Doganale dell’Unione: attualità e aggiornamenti (Genova, 21 maggio 2018)


Conversazioni tributarie


IL NUOVO CODICE DOGANALE DELL’UNIONE: ATTUALITA’ E AGGIORNAMENTI.

In margine a “Diritto doganale dell’Unione Europea” (*)
di Sara Armella



Lunedì 21 maggio 2018
ore 15.00 – 18.00

Ordine degli Avvocati di Genova
Centro Cultura, Formazione e Attività Forensi – Aula Convegni
Via XII Ottobre 3 – II piano



( Indirizzi di saluto )

Avv. Alessandro VACCARO
Presidente Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Genova

Dott. Filippo PAGANINI
Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Liguria

Dott. Vincenzo ROVIGI
Presidente Consiglio Compartimentale degli Spedizionieri Doganali della Liguria

Avv. Emiliano CERISOLI
Presidente AIGA – Associazione Italiana Giovani Avvocati – sezione di Genova


( Relatori )

Avv. Sara ARMELLA – Studio Legale Tributario Armella & Associati
Avvocato cassazionista e dottore di ricerca in diritto tributario internazionale e comparato, dopo un’esperienza di quindici anni nello Studio Uckmar, nel 2008 ha fondato lo Studio Armella & Associati, con sedi in Milano e Genova. Esperta di fiscalità nazionale, internazione e di diritto doganale, è avvocato di importanti gruppi italiani e multinazionali.
Autrice di “Diritto doganale” (Egea, 2015), della voce “Tributi doganali” (Enciclopedia Treccani online, 2015), di oltre cento pubblicazioni scientifiche, è membro del Comitato di redazione del “Corriere Tributario” e docente in numerosi convegni specialistici internazionali.
È delegato italiano presso la Commission on Customs and trade facilitation della prestigiosa Camera di Commercio Internazionale di Parigi, e tra i fondatori, nonché unico professionista italiano, di Green Iane, associazione internazionale di studi professionali indipendenti specializzati in diritto doganale, fiscalità indiretta e commercio internazionale.
Selezionata tra i migliori professionisti italiani nella consulenza e nel contenzioso tributario da Legal 500 e da Top Legal, nel 2016 è stata insignita del titolo di “Accademico del Diritto doganale” dalla International Customs Lax Academy – ICLA.

Dott. Giampaolo BOTTA – Direttore Generale Spediporto
È Direttore Generale di Spediporto, l’Associazione Spedizionieri Corrieri e Trasportatori di Genova che con 586 aziende, 12.500 dipendenti e circa 3 miliardi di euro di fatturato annuo costituisce la più importante realtà associativa territoriale del settore dell’import e dell’export delle merci rappresentando più del 90% delle case di spedizioni marittime, terrestri e aeree della Liguria e più del 20% su scala nazionale.
Genovese, laurea in giurisprudenza, dopo alcune esperienze nel settore legale, ha fatto il suo ingresso in Spediporto nel 2000 come assistente dell’allora Segretario Generale Mariano Maresca che gli affidò la responsabilità delle attività legali e del contenzioso sindacale. Tre anni più tardi diviene il più giovane Segretario Generale di Spediporto.

Avv. Leda Rita CORRADO – Consigliere AIGA – Associazione Italiana Giovani Avvocati – sezione di Genova, Associato ANTI – Associazione Nazionale Tributaristi Italiani
Avvocato del Foro di Genova, ha collaborato come consulente per la materia tributaria con primari studi legali di Genova, Roma e Milano. Nel 2015 ha avviato il proprio studio legale con sede nel centro del capoluogo ligure.
Membro del consiglio direttivo della sezione genovese di AIGA – Associazione Italiana Giovani Avvocati, partecipa all’attività scientifica promossa in ambito accademico e ai fini della formazione professionale quale organizzatore e relatore di eventi in ambito tributario. Aderisce ad ANTI – Associazione Nazionale Tributaristi Italiani.
Presso l’Università degli Studi di Genova ha conseguito il diploma di laurea quadriennale in Economia e Commercio (magna cum laude), il diploma di Master Universitario di I livello in Diritto Tributario (30/30) e il diploma di laurea magistrale in Giurisprudenza (magna cum laude e dignità di stampa). Ha altresì conseguito il diploma di Dottorato di Ricerca in Scienze Giuridiche (curriculum Diritto Tributario) presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.
Quale studiosa di diritto tributario ha lavorato per l’Università degli Studi di Torino (come cultore della materia), Genova (come docente) e Roma-Tor Vergata (come assegnista di ricerca). I suoi studi sono pubblicati sulle principali riviste scientifiche del settore. È componente del comitato di redazione delle riviste “Diritto e Pratica Tributaria” e “Dialoghi Tributari”, nonché del comitato scientifico del CRIDI – Centro di Ricerca in Diritto dell’Impresa presso l’Università degli Studi di Genova.
Giornalista pubblicista, scrive per le testate on line di divulgazione giuridica di IPSOA – Wolters Kluwer e Giuffrè, nonché per “La Stampa.it” e “ilFattoQuotidiano.it”.

Prof. Avv. Cesare GLENDI – Professore Emerito in Diritto processuale civile presso l’Università degli Studi di Parma, Fondatore ADT – Associazione culturale della Scuola dei difensori tributari
È stato professore ordinario di diritto tributario presso l’Università di Sassari e, poi, professore ordinario di diritto processuale civile presso le Università di Sassari e a Parma. È professore emerito di diritto processuale civile presso l’Università di Parma.
Esercita l’attività di avvocato in Genova e presso le Magistrature superiori in Roma.
È direttore scientifico di tre riviste (“Diritto e Pratica Tributaria”, “GT – Rivista di giurisprudenza tributaria”, “Corriere Tributario”) e fa parte di Comitati scientifici di altre Riviste giuridiche (“Corriere Giuridicoet cetera).
È direttore del Master tributario IPSOA, ha fondato la Scuola del difensore tributario IPSOA, la Scuola Superiore del difensore tributario IPSOA e l’Associazione culturale della Scuola dei difensori tributari (ADT), che riunisce Avvocati e Dottori Commercialisti provenienti da tutta Italia, appassionati, specializzati e specializzandi nel contenzioso tributario.
È autore di monografie, commentari, codici annotati e di oltre 500 tra saggi, scritti, voci di Enciclopedie, commenti, articoli e note in materia tributaria e in materia di diritto processuale civile.



3 CREDITI FORMATIVI
L’evento è in corso di accreditamento ai fini della formazione professionale continua presso l’Ordine degli Avvocati di Genova, l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Genova, l’Ordine dei Giornalisti della Liguria e il Consiglio degli Spedizionieri Doganali di Genova..

ISCRIZIONE GRATUITA
L’iscrizione dovrà essere effettuata secondo le seguenti modalità:

  • per gli iscritti alle categorie ordinistiche, consultare le rispettive piattaforme istituzionali;
  • per gli altri interessati, contattare il seguente indirizzo e-mail info@aigagenova.it.


(*) “Diritto doganale dell’Unione Europea” di Sara Armella (II ed., Egea, 2017) – ABSTRACT
Cos’è la globalizzazione? E il protezionismo? Quali le novità del Codice doganale dell’Unione, in vigore dal 1° maggio 2016, e cosa cambia per le imprese rispetto al vecchio Codice? Quali i profili per realizzare la pianificazione e la compliance doganale, per assicurare risparmi e ridurre margini di rischio? E come possono difendersi gli operatori italiani nei confronti di un nuovo dazio o di un contingentamento alle importazioni?
Diritto doganale dell’Unione europea risponde a queste e ad altre domande di grande attualità per la sopravvivenza e per lo sviluppo delle imprese che operano in import e in export.
Il libro è un must have perché si presta a diversi livelli di lettura: è necessario a chi non conosce la materia per inquadrare tutte le regole del diritto del commercio internazionale e del diritto doganale, grazie alla sua esposizione chiara e sistematica; per gli studiosi, gli operatori del settore, i consulenti è un utile strumento di comprensione del Codice doganale dell’Unione, delle nuove norme, delle loro finalità, di come vanno interpretate.
Il grado di approfondimento offerto tiene conto delle più significative pronunce della giurisprudenza e delle interpretazioni della dottrina, europea e nazionale, e si arricchisce del coordinamento con le norme e le principali decisioni Wto.

Download (PDF, 198KB)