201809.29
0

Adempimenti dichiarativi e IVA in caso di decesso dell’imprenditore e comunione ereditaria (nota a Cass. 9464/2018)

Il passaggio intergenerazionale dell’impresa individuale si caratterizza per una disciplina tributaria differenziata a seconda che l’erede intenda continuare l’esercizio di tale attività oppure cessarla, con liquidazione dei beni aziendali o loro destinazione a finalità estranee. La seconda fattispecie si caratterizza per la imponibilità delle cessioni dei beni aziendali a terzi e della loro estromissione, con conseguenti obblighi IVA di…

201809.24
0

Corso di aggiornamento professionale – Il processo tributario: strategie difensive e casi pratici

Corso di aggiornamento professionale IL PROCESSO TRIBUTARIO: STRATEGIE DIFENSIVE E CASI PRATICI Lunedì 24 settembre 2018, dalle 14.00 alle 18.00 Lunedì 1° ottobre 2018, dalle 14.00 alle 18.00 Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Genova Viale IV Novembre 6/7-8 –16121 Genova RELATORI Avv. Sara ARMELLA – Studio Legale Tributario Armella & Associati…

201808.16
0

Documenti inutilizzabili solo ove l’ufficio provi che vi è stata una puntuale richiesta (nota a Cass. 7011/2018)

Con la ordinanza n. 7011/2018 la Corte di Cassazione ribadisce che la condotta non collaborativa del contribuente in sede istruttoria determina effetti pregiudizievoli sul piano probatorio soltanto a condizione che sussista – oltre alla suitas – la volontà di impedire che, nel corso dell’accesso, possa essere effettuata l’ispezione del documento. Di particolare interesse è l’ulteriore…

201805.21
0

Il nuovo Codice Doganale dell’Unione: attualità e aggiornamenti (Genova, 21 maggio 2018)

Conversazioni tributarie IL NUOVO CODICE DOGANALE DELL’UNIONE: ATTUALITA’ E AGGIORNAMENTI. In margine a “Diritto doganale dell’Unione Europea” (*) di Sara Armella Lunedì 21 maggio 2018 ore 15.00 – 18.00 Ordine degli Avvocati di Genova Centro Cultura, Formazione e Attività Forensi – Aula Convegni Via XII Ottobre 3 – II piano ( Indirizzi di saluto )…

201804.11
0

L’evoluzione del sistema tributario nell’Italia repubblicana: dall’obbedienza fiscale al nuovo Statuto dei diritti del contribuente (Genova, 11 aprile 2018)

Conversazioni tributarie L’EVOLUZIONE DEL SISTEMA TRIBUTARIO NELL’ITALIA REPUBBLICANA: DALL’OBBEDIENZA FISCALE AL NUOVO STATUTO DEI DIRITTI DEL CONTRIBUENTE. Una testimonianza su corsi e ricorsi storici per leggere l’attualità. In margine a “Una storia fiscale dell’Italia repubblicana” (*) di Gianni Marongiu Mercoledì 11 aprile 2018 ore 15.00 – 17.00 Ordine degli Avvocati di Genova Centro Cultura, Formazione…

201803.22
0

Dal dovere tributario al diritto tributario: l’attuazione dei precetti costituzionali nell’ordinamento fiscale (Genova, 22 marzo 2018)

Università degli Studi di Genova – Università della Terza Età Dal dovere tributario al diritto tributario: l’attuazione dei precetti costituzionali nell’ordinamento fiscale Avv. Leda Rita Corrado Giovedì 22 marzo 2018 ore 16.00 – 18.00 Albergo dei Poveri Piazzale Emanuele Brignole

201712.11
0

Avviso di accertamento è illegittimo se contrasta con lo studio di settore evoluto (nota a Cass. 17807/2017)

L’unitarietà del sistema degli accertamenti standardizzati e il loro progressivo affinamento giustificano l’illegittimità dell’atto impositivo emesso sulla base delle risultanze di uno strumento ormai obsoleto perché sostituito da uno più recente: questo è il principio di diritto fissato dalla Sezione tributaria della Corte di cassazione nella sentenza n. 17807/2017. L’arresto si caratterizza, da un lato,…

201709.27
0

Il contraddittorio è obbligatorio per la generalità delle rettifiche induttive con metodo analitico-contabile (nota a Cass. 12631/2017)

Con la sentenza n. 12631/2017, la Sezione tributaria della Corte di cassazione sfiora tre problemi nodali per gli operatori del settore fiscale. Il primo interessa la dialettica probatoria in sede istruttoria e giudiziale. Il secondo riguarda l’obbligo motivazionale di adeguata replica alle deduzioni fornite dal contribuente in sede di contraddittorio endoprocedimentale. Il terzo concerne l’obbligatorietà del contraddittorio endoprocedimentale nella…

201709.04
0

Il contribuente non deve provare il nesso eziologico tra risorse fiscalmente irrilevanti e spesa (nota a Cass. 11388/2017)

Nell’ordinanza n. 11388/2017 la Corte di cassazione nega che il contribuente debba provare l’effettiva destinazione di risorse fiscalmente irrilevanti proprio al sostenimento della spesa che costituisce il fatto-indice della rettifica con metodo sintetico. Il nesso eziologico tra risorse e spese già emerge in controluce dalla prova contraria disegnata dal comma 6 del previgente art. 38, D.P.R. n. 600/1973: da…

201706.23
0

La rottamazione non si applica agli avvisi di accertamento non esecutivi (nota a Cass. 5951/2017)

La Corte di cassazione, con sentenza n. 5951/2017, esclude che possano essere oggetto di definizione agevolata in pendenza di giudizio le somme pretese mediante un avviso di accertamento non esecutivo. Tale soluzione, suffragata da una motivazione quantomeno apodittica, non pare condivisibile per due ragioni. La prima concerne l’ampia portata applicativa del concetto di “carico affidato”….

201704.07
0

Il contribuente può giustificare le spese per incrementi patrimoniali con ogni mezzo di prova (nota a Cass. 1510/2017)

Il metodo di accertamento sintetico può essere utilizzato efficacemente solo attraverso una lettura della sua disciplina che sia rispettosa dei principi di uguaglianza e ragionevolezza e del diritto di difesa in sede istruttoria e in giudizio. Sul piano dell’oggetto della prova contraria, al contribuente deve essere garantita la possibilità di estendere il thema probandum alla esistenza di qualunque risorsa…

201701.21
0

Giudice tributario obbligato a valutare le ipotesi di ricostruzioni fattuali alternative prospettate dal Fisco (nota a Cass. 21143/2016)

Se l’Amministrazione finanziaria contesta i fatti allegati dal contribuente in maniera specifica e argomentata, il giudice tributario non può limitarsi a esprimere l’esito del giudizio sul fatto mediante “formulette pigre”, ma deve esplicitare nella motivazione il concreto iter di valutazione delle ipotesi di ricostruzioni fattuali alternative prospettate dalle parti e le effettive ragioni della propria decisione. (Cass., sez. trib.,…

201610.19
0

Al giudice tributario spettano poteri decisori sostitutivi? (nota a Cass. 12561/2016)

Se è ragionevole ritenere che la prova presuntiva possa reggere come un ponte a campata unica, criticabile è la scelta, effettuata dalla sentenza della Corte di cassazione n. 12561/2016, di attribuire al giudice poteri decisori sostitutivi: la funzione impositiva è esercitata in via esclusiva dall’Amministrazione finanziaria, mentre il sindacato giurisdizionale non si svolge in nessun caso mediante sostituzione del…

201607.12
0

Il sintetico può essere vinto se l’investimento è finanziato con denaro altrui (nota a Cass. 8127/2016)

Nella sentenza n. 8127/2016 la Corte di cassazione, approdando a risultati esegetici di grande rilievo pratico in materia di accertamento sintetico, conferma che la rettifica presuntiva fondata sulla spesa per incrementi patrimoniali può essere infirmata e superata dal contribuente provando che l’investimento sia stato finanziato con risorse provenienti da un altro soggetto. (Cass., sez. trib., 22 aprile 2016,…

201604.18
0

Le uguaglianze: diritti, risorse, sfide per il futuro (Genova, 18 aprile 2016)

LE UGUAGLIANZE: DIRITTI, RISORSE, SFIDE PER IL FUTURO Giovani studiosi si confrontano sul conflitto intergenerazionale 18 aprile 2016 (ore 15:00 – 17:00) Centro di Cultura, Formazione e Attività Forensi (Via XII Ottobre 3) Seminario organizzato da AIGA – Associazione Italiana Giovani Avvocati per la presentazione del volume “Le uguaglianze: diritti risorse, sfide per il futuro”, pubblicazione accademica edita…

201602.19
0

Studi di settore: l’onere motivazionale è aggravato dal contraddittorio endoprocedimentale (nota a Cass. 25902/2015)

La sentenza della Cassazione n. 25902/2015 fornisce agli operatori due importanti direttive in materia di accertamenti standardizzati, l’una di rilievo formale, l’altra di portata sostanziale. Quanto alla prima, si conferma che l’avviso di accertamento è nullo per omessa motivazione se l’Ufficio procedente non confuta in maniera argomentata i chiarimenti forniti dal contribuente in sede di contraddittorio endoprocedimentale. Quanto alla…

201601.08
0

Il ricarico rilevato in sede di accesso può essere esteso ad anni precedenti (nota a Cass. 20628/2015)

A quali condizioni il ricarico calcolato sulla base dei dati rilevati de visu può essere utilizzato per rettificare induttivamente i ricavi dichiarati in un precedente periodo d’imposta? Nella sentenza n. 2062812015 la Corte di cassazione vincola l’attendibilità di tale inferenza all’analisi della realtà economico-organizzativa della singola impresa sottoposta a controllo. La pronuncia si segnala, inoltre, per aver correttamente governato la…