200811.03
0

Accertamenti standardizzati e motivazione dell’avviso di accertamento: l’atto è illegittimo in difetto di una adeguata replica alle deduzioni fornite dal contribuente in sede di contraddittorio endoprocedimentale (nota a Cass. 4624/2008)

Nella sentenza in rassegna, resa con riguardo alla procedura di determinazione induttiva dei ricavi e dei compensi sulla base dei coefficienti presuntivi disciplinati dagli artt. 11 e 12, d.l. n. 69 del 1989, la Suprema Corte ha dichiarato l’illegittimità dell’avviso di accertamento privo della indicazione delle giustificazioni addotte dal contribuente in sede di contraddittorio endoprocedimentale,…

200807.24
0

Gli accertamenti standardizzati: la cosiddetta “minimum tax”

SOMMARIO: 1. La disciplina. – 2. L’ambito soggettivo. – 2.1. L’inapplicabilità del contributo diretto lavorativo per le imprese che superano il miliardo di lire di ricavi. – 3. Le modalità di determinazione del contributo diretto lavorativo. – 3.1. L’inammissibilità del ricorso avverso il d.p.c.m. 18 dicembre 1992 per difetto di giurisdizione del giudice amministrativo. –…

200805.18
0

Le cartelle esattoriali alla ricerca di un “responsabile del procedimento”

A scoppio ritardato, dopo oltre un lustro dall’entrata in vigore dello Statuto dei diritti del contribuente, divampa la questione dell’indicazione del responsabile del procedimento sulle cartelle esattoriali. Per anni, forse, si è pensato che la particolare procedura di formazione «in due tempi» delle cartelle in esame escludesse questo requisito, e il problema è rimasto dormiente….

200803.19
0

L’art. 497 c.p.c. è applicabile al pignoramento di crediti presso terzi ex art. 72 bis d.p.r. 602/73 (Trib. Nocera Inferiore 19 marzo 2008)

Esecuzione forzata – Pignoramento – Inefficacia – Mancata proposizione dell’istanza di vendita nel termine previsto dall’art. 497 c.p.c. – Conseguenze – Estinzione del processo esecutivo – Procedura speciale di espropriazione presso terzi per crediti erariali – Applicabilità. L’art. 497 c.p.c. in virtù del quale il pignoramento perde efficacia se sono trascorsi novanta giorni senza che…

200707.24
0

Cass., sez. trib., 28 luglio 2006, n. 17229 (massima)

Non è censurabile in sede di legittimità la decisione, immune da vizi logici, con cui il giudice d’appello ha ritenuto illegittimo l’accertamento fondato esclusivamente su studi di settore che prescindono totalmente dalla realtà aziendale. Gli studi di settore previsti dall’art. 62 bis, d. l. 30 agosto 1993, n. 331, convertito, con modificazioni, nella l. 29…

200707.22
0

Gli accertamenti standardizzati: la cosiddetta “Visentini-ter”

SOMMARIO: 1. Presupposti per l’applicazione del regime forfetario (1° comma). – 1.1. Calcolo dei limiti di ammissione ai regimi semplificati di contabilità (art. 18, d.p.r. 29 settembre 1973, n. 600). – 1.2. Inapplicabilità del regime forfetario al fallimento. – 2. Facoltà di opzione per il regime ordinario (16° comma). – 2.1. Trasformazione di una società…

200703.24
0

Cass., sez. trib., 28 luglio 2006, n. 17229 (testo)

(Omissis) – Svolgimento dei fatti. – 1. Il 4 ottobre 2004 è notificato a I. D. di M. M. C. & C. s.n.c. un ricorso dell’Amministrazione finanziaria per la cassazione della sentenza indicata in epigrafe, che ha rigettato l’appello dell’Ufficio tributario contro la sentenza della Commissione tributaria provinciale di Campobasso n. 225/04/98, che aveva accolto…

200703.24
0

Il contraddittorio endoprocedimentale quale garanzia di attendibilità dell’accertamento fondato sugli studi di settore (nota a Cass. 17229/2006)

in Ricerca

Con la sentenza che qui si annota, sono stati fissati alcuni principi di diritto di notevole rilevanza: gli studi di settore previsti dall’art. 62 bis, d.l. 30 agosto 1993, n. 331, convertito, con modificazioni, nella l. 29 ottobre 1993, n. 427, rivestono natura di atti amministrativi generali di organizzazione e costituiscono una mera praesumptio hominis….

200611.17
0

Comm. trib. prov. Bari, sez. VIII, 12 maggio 2006, n. 24 (testo)

(Omissis). – Svolgimento del processo. – Con ricorso notificato all’Agenzia delle Entrate di Bari 1, a mezzo raccomandata con a. r., il 21/6/2005, depositato presso questa Commissione Tributaria Provinciale il successivo 20/7/2005, il Sig. (omissis) impugnava l’avviso di accertamento n. (omissis), con il quale era stato accertato che, per il periodo d’imposta 2000, i ricavi…

200611.17
0

Comm. trib. prov. Bari, sez. VIII, 12 maggio 2006, n. 24 (massima)

In tema di motivazione dell’avviso di accertamento, il richiamo alle disposizioni di cui all’art. 62 – sexies, d. l. 30 agosto 1993, n. 331, è sufficiente per rendere edotto il contribuente del fatto che l’ufficio ha proceduto all’accertamento del maggior reddito sulla base delle risultanze degli studi di settore. Ove sussistano gravi incongruenze tra i…

200611.17
0

Comm. trib. prov. Macerata, sez. III, 17 maggio 2005, n. 36 (testo)

(Omissis). – Svolgimento dei fatti. – (Omissis) ha impugnato dinanzi a quest’Organo della Giustizia Tributaria l’avviso di rettifica n. (omissis), notificato in data 16 dicembre 2002 con il quale, in applicazione dello studio di Settore SD08U relativo all’attività di fabbricazione parti ed accessori con calzatura non in gomma cod. 19302, è stato ritenuto per l’anno…

200611.17
0

Comm. trib. prov. Macerata, sez. III, 17 maggio 2005, n. 36 (massima)

La potestà dell’ufficio di procedere all’applicazione degli studi di settore non è subordinata al previo contraddittorio, poiché questa omissione lascia integro il diritto di difesa del contribuente in sede contenziosa, allorquando egli potrà fornire tutte quelle prove documentali che non è stato in grado di esibire all’ufficio. Lo studio di settore può essere utilizzato per…

200611.17
0

L’accertamento fondato sugli studi di settore (nota a CTP Macerata 36/2005 e CTP Bari 24/2006)

Nelle sentenze in commento, le Commissioni tributarie provinciali di Macerata e di Bari hanno affrontato alcune questioni di stretta attualità e di grande rilievo pratico, in merito all’utilizzazione degli studi di settore nell’ambito dell’attività di accertamento ex art. 39, 1° comma, lett. d), d.p.r. 29 settembre 1973, n. 600: – se l’avviso possa essere annullato…

200602.02
0

“This is water” (discorso di David Foster Wallace per la cerimonia delle lauree al Kenyon College, 21 maggio 2005)

“Un saluto a tutti e le mie congratulazioni alla classe 2005 dei laureati del Kenyon College. Ci sono due giovani pesci che nuotano uno vicino all’altro e incontrano un pesce più anziano che, nuotando in direzione opposta, fa loro un cenno di saluto e poi dice “Buongiorno ragazzi. Com’è l’acqua?” I due giovani pesci continuano…

200212.10
0

Il legittimo affidamento esclude la debenza del tributo (Cass. 17576/2002)

Cass., sez. trib., 10 dicembre 2002, n. 17576 Presidente Finocchiaro – Relatore Di Pa Il principio della tutela del legittimo affidamento del cittadino nella sicurezza giuridica, che trova la sua base costituzionale nel principio di eguaglianza dei cittadini dinanzi alla legge (art. 3 Cost.), e costituisce un elemento essenziale dello Stato di diritto e ne…